Ha aggredito con un coltello la madre e la sorella durante una lite per futili motivi. Un uomo di 46 anni è finito arrestato ieri sera a Nola dalla Polizia. Gli agenti del commissariato locale sono intervenuti in un’ abitazione in via Fratelli Bandiera. Qui, una donna e la figlia hanno riferito loro che, poco prima, il 46 enne le aveva aggredite fisicamente e minacciate con un coltello, come gia’ avvenuto in precedenti occasioni. L’uomo che era gia’ stato denunciato in passato, e’ stato arrestato per minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia. Il coltello e’ stato sequestrato.

Una nottata di violenza a Napoli e provincia. Alle 3 i carabinieri della stazione San Giuseppe sono intervenuti a via Banchi Nuovi. Un ragazzo del 2000 del quartiere Vomero, gia’ noto alle forze dell’ordine, e’ rimasto ferito da un’arma da taglio. Da una prima ricostruzione pare che il giovane sia ferito da uno straniero, a lui sconosciuto. Senza alcun motivo lo avrebbe aggredito con una bottiglia di vetro. Sul posto anche il personale del 118 che ha trasportato il giovane presso l’ospedale Vecchio Pellegrini dove e’ stato dimesso con 10 giorni di prognosi per una “ferita alla parete addominale”. Alle 5 in via San Giovanni in Corte una ragazza di Caserta, di 26 anni, ha chiesto aiuto al 112: pare che la ragazza sia stata minacciata da uno straniero, armato di una bottiglia rotta, e che sia stata rapinata.