Sono fissate per il 16 maggio prossimo le elezioni per entrare a far parte del Congresso Nazionale Forense : una carica Politica Forense non solo di prestigio ma soprattutto dal forte impegno da parte degli eletti. Il Congresso è l’assise in cui confluiscono attraverso elezioni, a cui partecipano Delegati di tutti i fori, istituzioni ed associazioni forensi e singoli avvocati chiamati alle urne ed il 16 maggio. Per quanto riguarda l’ area Nolana le elezioni si svolgeranno presso l’aula Collegiale del Tribunale di Nola.

Tra gli aspiranti troviamo tre giovani avvocati ( Annunziata, Di Palma e Stefanile) che ci hanno illustrato le loro idee e l’ importanza di essere eletti: ecco le dichiarazioni .

Avvocato Annunziata:

La mia candidatura alle elezioni per il congresso nazionale forense è per me un avvenimento di estrema importanza, in quanto rappresenta un’occasione per comprendere, atteso il difficile momento storico, in maniera più puntuale quella che è la fotografia dell’Avvocatura italiana;ovvero la fotografia di ciò che l’avvocatura critica e che cerca di cambiare. Spero vivamente nella partecipazione al congresso al fine di cercare di dare, nel mio piccolo, un contributo a quelli che sono i problemi che l’avvocatura sta vivendo ed al contempo cercare di individuare, nell’insieme, le regole migliori per il futuro sia per l’attività degli avvocati, sia per la funzione sociale dell’Avvocatura nel mondo.
Le votazioni si terranno il giorno 16 Maggio 2022 presso l’aula Collegiale del Tribunale di Nola – Reggia degli Orsini, al termine dell’assemblea, dalle ore 10.00 alle ore 15.00. Ogni elettore potrà esprimere un numero di quanttro preferenze. Il voto dovrà essere espresso, a pena di nullità, in favore dei due generi per almeno 1/3 al fine di assicurare l’equilibrio tra i generi e nel rispetto del regolamento previsto dallo statuto.
Confididando nella vostra presenza, vi chiedo di sostenermi. Grazie mille. ”

Avv. Di Palma

“Il Congresso Nazionale Forense è la massima assise dell’Avvocatura italiana nel rispetto dell’identità e dell’autonomia di ciascuna delle sue componenti associative. È il luogo in cui si trattano e formulano proposte sui temi della giustizia e della tutela dei diritti fondamentali dei cittadini, nonché le questioni che riguardano la professione forense. E’ qui che si concretizza un confronto effettivo finalizzato all’ analisi delle realtà polimorfe e composite e delle possibili prospettive del mondo dell’Avvocatura. Rappresenta, quindi, fulcro e momento fondante di una coesione finalizzata a una operatività ” fattiva”che garantisca l’ equilibrio tra la salvaguardia dei diritti del giusto processo, la garanzia dello sviluppo economico ed imprenditoriale, l’innovazione tecnologica e le pari opportunità; ma soprattutto rappresenta l’occasione per ridare all’Avvocatura nuova dignità consona ai tempi, al ruolo e alla funzione. Da giovane avvocato, che ama il suo lavoro, e sempre pronta alle “sfide” che l’esercizio professionale richiede, vorrei offrire il mio contributo e farmi portavoce dei tanti colleghi che, come me, esercitano questa professione con dedizione e volontà, ma anche con molte difficoltà. Sono fermamente convinta che un lavoro di squadra possa consentire quella forza “sinergica” che superando l’individualità persegua obiettivi determinati e ben finalizzati.
Per questo motivo ho deciso di candidarmi per la nomina di delegata al Congresso Nazionale Forense di Lecce.
Le votazioni si terranno il giorno 16 Maggio 2022 presso l’aula Collegiale del Tribunale di Nola – Reggia degli Orsini, al termine dell’assemblea, dalle ore 10.00 alle ore 15.00. Ogni elettore potrà esprimere un numero di quattro preferenze. Il voto dovrà essere espresso, a pena di nullità, in favore dei due generi per almeno 1/3 al fine di assicurare l’equilibrio tra i generi e nel rispetto del regolamento previsto dallo statuto (arrotondato per difetto)
“Coesi si vince”. Confido quindi nella nostra “coesione” e vi chiedo di sostenermi. ”

Avv.Stefanile

Innanzitutto colgo l’occasione per esprimere l’entusiasmo e l’emozione che provo nell’affrontare questa mia nuova esperienza nella Politica Forense. L’obiettivo di questa candidatura è di ricevere – grazie al Vostro sostegno – l’opportunità di rappresentare, assieme ad altri colleghi, l’avvocatura Nolana al prossimo Congresso Nazionale Forense che si terrà a Lecce ed in cui si affronteranno, tra gli altri, il tema del ruolo costituzionale dell’Avvocatura, nonché l’effettività della tutela dei diritti. Del resto, mai come in questa fase storica probabilmente, la sensazione prevalente è la non effettività della tutela dei diritti. Ebbene, il nostro ruolo, il ruolo dell’Avvocatura, impone il dovere di adoperarsi – e battersi, laddove ce ne sia bisogno – affinché ognuno possa finalmente tornare a veder riconosciuti i propri diritti. E’ ora, dunque, che si torni a far sentire la Nostra Voce, è la Costituzione che ce lo chiede. Con il Vostro sostegno, sarebbe per me un Impegno ed un Onore far riecheggiare la “Voce dell’Avvocatura Nolana” al prossimo Congresso Nazionale Forense di Lecce.