La tragedia delle morti bianche colpisce anche Napoli città. Walter Carbone 48 anni, è l’ennesima vittima di un incidente sul lavoro. L’uomo, originario di Volla, è morto intorno alle 12 di ieri. Walter era sposato e padre di due figli. Era ricoverato all’ospedale Cardarelli dalla giornata di mercoledì. Era stato portato nel nosocomio napoletano dopo l’incidente avvenuto a Secondigliano. L’operaio 48enne stava effettuando un sopralluogo sul tetto della piscina comunale di Secondigliano, quando è caduto di sotto, precipitando per circa 12 metri. Nel corso della mattinata di lavoro di mercoledì, Carbone era salito sul tetto in legno lamellare della piscina comunale. Non è ancora chiaro il motivo per il quale l’operaio sia caduto improvvisamente.

Saranno le indagini a chiarirlo. Soccorso prima dai colleghi e poi dai sanitari, Carbone è stato trasportato d’urgenza al Cardarelli,  dove i medici si sono subito resi conto della gravità delle sue condizioni di salute.