Home Attualità Economia Bonus 200 euro già a luglio in busta paga: ecco però chi...

Bonus 200 euro già a luglio in busta paga: ecco però chi dovrà richiederlo

Bonus 200 euro. Poco più della metà della popolazione italiana riceverà a luglio l’incentivo per far fronte all’aumento dei prezzi di tutti i beni. Non soltanto del costo delle bollette. Il decreto aiuti, varato dal Governo il 3 maggio scorso, e poi ritoccato il 5 maggio. Proprio per allargare la platea del bonus e raggiungere colf, stagionali e percettori del reddito di cittadinanza, ha avuto ora anche il via libera della Ragioneria dello Stato. La misura sarà interamente coperta dalla tassa sugli extraprofitti delle aziende energetiche. Sale dal 10% al 25%, e che darà un gettito da 6,5 miliardi di euro. Ancora da definire invece il tipo di contributo che sarà dato agli autonomi e ai professionisti. Servirà un decreto a parte, che sarà messo a punto entro 30 giorni dal ministero del Lavoro.

L’indennità una tantum da 200 euro – per chi ha redditi sotto i 35mila euro – arriverà direttamente nelle buste paga di luglio di 13,7 milioni di lavoratori dipendenti. Oltre che di 13,7 milioni di pensionati. Gli altri dovranno fare domanda all’Inps. Lavoratori domestici (750mila), disoccupati (1,1 milioni), co.co.co (270mila). Lavoratori stagionali, dello spettacolo o intermittenti (300mila), percettori del reddito di cittadinanza (900mila). Per i lavoratori autonomi è istituito un fondo ad hoc da 500 milioni per finanziare l’indennità una tantum. Ad aiutare lavoratori e studenti arriverà anche il buono per i trasporti pubblici, da 60 euro, la cui erogazione avverrà con modalità informatica e sarà utilizzabile fino a dicembre.

Questo sito utilizza i cookie indicati nella privacy policy.
Nel pannello potrai ottenere maggiori informazioni e selezionare le categorie di cookie di cui accetti l’utilizzazione.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Posting....
Exit mobile version