Le mosse del Governo stanno aiutando il popolo italiano nelle più disparate situazioni. Con la Legge di Bilancio è stata confermata una misura molto utile. Parliamo di un’indennità erogata da INPS e pagata dallo Stato che aiuta ad arrivare alla pensione. Alcuni soggetti possono fare la richiesta, ma devono fare in fretta.

Il termine ultimo per presentare la domanda all’INPS è il 15 luglio 2022. Chi ha almeno 63 anni e risponde a determinati requisiti otterrà 1.500 Euro al mese tutto l’anno. Questo, fino all’età prevista per l’arrivo dell’età pensionabile. La misura si chiama Ape Sociale. Ecco come funziona, a chi spetta e come richiederla.

Ape Sociale

Alcuni lavoratori, se in possesso di determinati requisiti, possono ottenere un assegno da 1.500 Euro al mese, fino al raggiungimento della pensione. In particolare, spetta ai lavoratori “iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria dei lavoratori dipendenti, alle sue forme sostitutive, alle gestioni speciali degli autonomi e alla Gestione Separata“. Ma non solo: ecco le altre condizioni da rispettare per ottenere l’assegno dall’INPS.

Un monte contributivo di 30 anni e stato di disoccupazione (non volontario). Assistenza ad un familiare disabile ai sensi dell’art.3 comma 3 della Legge 104. Avere una ridotta capacità lavorativa (minimo 74%) e almeno 30 anni di contributi.

Anche chi ha fatto un lavoro “gravoso” può richiedere l’Ape Sociale. Deve aver lavorato almeno 7 anni in uno dei comparti considerati appunto gravosi. Come ad esempio gli insegnanti di scuola primaria, i tecnici della salute oppure gli operatori della cura estetica. Oppure gli operai edili e i ceramisti.

Come fare la domanda

Ricordiamo che chi fosse in possesso dei requisiti sopracitati dovrà fare la domanda entro il 15 luglio prossimo. È sufficiente presentarsi ad un ufficio INPS territoriale oppure accedere al sito ufficiale nella sezione dedicata. Una volta fornite tutte le documentazioni necessarie, il beneficiario riceve 1.500 Euro al mese per 12 mensilità, fino al raggiungimento della pensione o dell’età prepensionabile.

Fonte informazioneoggi.it