Intervento degli agenti del Commissariato San Paolo ieri pomeriggio al termine della partita Napoli-Genoa giocata allo stadio Diego Armando Maradona di Fuorigrotta. I poliziotti, impegnati nei servizi predisposti dalla Questura hanno notato all’angolo tra via Morosini e via Lepanto un gruppo di persone. Anche brandendo delle cinture, stavano colpendo con calci e pugni un minivan con a bordo tifosi della squadra ospite. I poliziotti hanno raggiunto e bloccato in via Lepanto uno degli assalitori. Grazie alle descrizioni fornite dalle vittime e alle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti presso lo stadio Maradona, hanno accertato i fatti. L’uomo, poco prima, in compagnia di altre persone aveva accerchiato il furgone con a bordo 9 tifosi genoani. Dopo averlo colpito con calci e pugni, aveva aperto la portiera estraendo le chiavi dal quadro di accensione. Rapinando così gli occupanti di tre maglie con i colori della squadra del Genoa.

L’uomo, un 27enne di Pompei con precedenti di polizia, è finito arrestato per rapina e possesso di materiale atto ad offendere in occasione di manifestazioni sportive. Nei suoi confronti, è avviato il procedimento per l’emissione del Daspo. In precedenza, nel corso dei servizi di prefiltraggio per l’accesso allo stadio, i poliziotti avevano anche multato un 22enne per detenzione di droga e violazione al regolamento d’uso dell’impianto sportivo. Infine, i poliziotti, i militari dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia locale, durante i servizi di controllo nel perimetro dell’impianto sportivo, hanno multato complessivamente 18 parcheggiatori abusivi. Svolgevano la loro illecita attività nelle adiacenze dello stadio, rimosso 93 veicoli in divieto di sosta ed effettuato 9 sequestri di merce.