A Villa Favorita la presentazione della “Tangenziale del verde di Napoli”. L’evento organizzato dal Rotary Club in programma martedì 3 maggio ad Ercolano. Individuare una linea di collegamento per raccordare le grandi e le storiche aree verdi del circondario della città di Napoli e le aree monumentali e naturalistiche dei Comuni vicini. Con questo obiettivo nasce il progetto della “Tangenziale del Verde di Napoli” che sarà presentato al Parco Inferiore di Villa Favorita ad Ercolano, martedì 3 maggio alle ore 16.30.

Il progetto sostenuto dal Rotary Club di Napoli ha come obiettivo il recupero funzionale al passeggio e ad una mobilità lenta di percorsi alternativi, integrativi e di raccordo con la viabilità ordinaria, favorendo interventi atti a perseguire uno sviluppo più sostenibile dell’intera area metropolitana di Napoli.

Sarebbe in definitiva la creazione di una nuova risorsa del territorio, per migliorare la salute e la sicurezza di pedoni, runner, ciclisti, sportivi e quanti, dediti ad una mobilità lenta, ricercano alternative al traffico ed ai pericoli della strada e della viabilità ordinaria e degli affollamenti, restituendo nel contempo visibilità e vita ad un patrimonio nascosto di verde, di panorami, di tranquillità e di emozioni.

L’evento sarà presentato da Aldo Aveta, presidente Rotary Club Napoli. L’introduzione è affidata ad Attilio Montefusco, responsabile del progetto; Alessandro Castagnaro, presidente ANIAI Campania; e Massimo Clemente, Direttore IRISS/CNR.

Al convegno parteciperanno il Presidente della Fondazione Ente Ville Vesuviane, Gianluca Del Mastro; il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, il sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo; l’assessore comunale di Portici, Giovanni Iacone; il primo cittadino di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, quello di San Sebastiano al Vesuvio, Giuseppe Panico; quello di Volla Giuliano Di Costanzo; e il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo.