Somministrava ai pazienti un sedativo per poter rubare loro gli anelli che indossavano. Un infermiere di 29 anni in servizio all’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli è finito arrestato dagli agenti del Commissariato Montecalvario. In esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura partenopea. Il 29enne è indagato per rapina pluriaggravata. Il gip ha disposto gli arresti domiciliari.  Le indagini, che si sono avvalse delle dichiarazioni delle vittime e dell’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza dell’ospedale, hanno permesso di ricostruire come l’infermiere avesse somministrato ai due pazienti un sedativo. Medicinale non previsto dal loro piano terapeutico.

Dunque, per l’accusa somministrava allo scopo di poter poi agevolmente sottrarre loro gli anelli indossati. La refurtiva è recuperata e restituita alle vittime. Determinante la denuncia di alcuni familiari dei pazienti.