Una ragazza in provincia di Avellino è stata salvata dopo essere segregata in casa dalla madre. La giovane è tratta in salvo grazie al coraggio della sorella che ha fatto scoprire tutto, presentando la denuncia ai Carabinieri di Aiello del Sabato. Sulla vicenda indagano i carabinieri della stazione locale. A lei si è rivolta la ragazzina, poco più che maggiorenne al pari della sorella. I militari sono al lavoro per ricostruire la vicenda emersa dopo che si sono precipitati presso lo stabile indicato e avrebbero scoperto il quadro raccontato dalla ragazza. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 i quali hanno visitato la giovane. Le sue condizioni di salute sarebbero buone.

Anche il sindaco Sebastiano Gaeta vuole vederci chiaro, ma nel frattempo assicura il massimo supporto alle due sorelle e agli altri fratelli. «La situazione è molto delicata e impone la massima attenzione in ogni passaggio che si compie – afferma il primo cittadino -. Sono allertati i servizi sociali con gli assistenti. Sono in costante contatto con il comandante della Stazione dei Carabinieri, Vittoria Amalfitano, che sta portando avanti un’indagine accurata. Come amministrazione comunale abbiamo già dato piena disponibilità. Daremo supporto alle due sorelle e alla famiglia, qualora ce ne fosse bisogno».