Bambino rischia di restare impiccato per un fil di ferro messo su uno scivolo. Ennesimo atto vandalico nella scuola Buonpensiero di Pomigliano d’Arco. Ignoti, nell’ultimo fine settimana, si sono introdotti nell’istituto scolastico dopo aver divelto la persiana di un’aula. Facendo razzia di quanto potevano e mettendo a soqquadro le aule. Parte della refurtiva non ancora del tutto quantificata, è ritrovata nello stesso quartiere 219 dove sorge l’istituto comprensivo. La cosa più grave è che anche il parco giochi, di cui la scuola è dotata, è finito oggetto di atti vandalici. Un bambino di 5 anni che stava giocando su uno scivolo ha rischiato di restare impiccato a causa di un fil di ferro che qualcuno aveva piazzato alla fine dello scivolo. Per fortuna, tranne che per qualche ecchimosi al collo (nella foto), il piccolo se l’è cavata senza conseguenze gravi.

«Noi mamme viviamo nell’ansia di ansia. Dopo tanti reclami e relazioni mandate anche dalla preside al sindaco. Giovedì siamo arrivati a questo. Sono troppi gli atti vandalici avvenuti nella periferia, nel comune di Pomigliano, e nessuno se ne cura perché noi siamo considerati cittadini di serie B». Racconta una delle mamme dei piccoli alunni della Buonpensiero. La donna si è rivolta al consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.