Solo tre ore in clinica e poi doveva tornare a casa, al termine di un intervento in day hospital. Ma Salvatore Greco, operaio, di Napoli, dalla Clinica Villa Stabia di Castellammare di Stabia, ne è uscito morto. Il suo era un intervento semplice e che doveva risolversi in poche ore. Salvatore Greco era pronto per uscire dalla clinica e tornare a casa dopo essersi sottoposto ad un intervento di ernia ombelicale, che si effettua in anestesia locale. Qualcosa è andato storto: per lui nessun rientro a casa. Sulla vicenda è quindi aperta un’inchiesta su quanto accaduto. Salvatore Greco aveva 65 anni, di professione operaio. È deceduto martedì pomeriggio alla clinica Villa Stabia di Castellammare.

La Procura di Torre Annunziata ha disposto il sequestro della salma, per poi fissare nelle prossime ore l’autopsia. Sarà quindi l’esame del medico legale a chiarire le cause della morte. Stabilirà se il malore è provocato dall’intervento chirurgico, in day hospital. In clinica sono intervenuti anche i poliziotti del commissariato stabiese, allertati dai medici della struttura privata. I familiari di Salvatore Greco hanno reagito con rabbia alla notizia. Sul posto, gli stessi agenti hanno raccolto la denuncia della famiglia, che vuole accertare le reali cause della morte del parente.