Il caro energia, inteso a tutto tondo nell’accezione di aumento delle bollette di luce e gas. E in quella, altrettanto di impatto sui budget delle famiglie, di corsa dei prezzi della benzina e del gasolio alla pompa è entrato nella risoluzione di maggioranza sul Def, approvata dal parlamento. E lo ha fatto dalla porta principale. La risoluzione delinea quelle che, secondo le forze politiche che sostengono l’esecutivo Draghi, sono le vere priorità di politica economica.

Benzina

Gli occhi di famiglie e imprese (a cominciare da quelle dell’autotrasporto, ma non solo) sono puntati sul prossimo decreto con gli aiuti all’economia. E’ atteso – assieme a un provvedimento sulle semplificazioni per accelerare su nuove fonti rinnovabili – sul tavolo del Consiglio dei ministri forse già venerdì 22 aprile. Nella pancia del provvedimento sono attese soluzioni contro il caro carburanti. Tra queste, ci sarà probabilmente quella di allungare fino alla fine di giugno il taglio da 25 centesimi alle accise (30,5 centesimi complessivi, Iva compresa) per ogni litro di benzina o gasolio o gpl (la soluzione prevista dal decreto Ucraina bis o “taglia prezzi” allo stato attuale, scadrà il 2 maggio).

Bollette

Quanto invece al secondo nodo, quello del caro bollette, si lavora alla replica delle principali misure attivate fin qui. Intanto tra gli oltre 1.400 correttivi piovuti sul dl “taglia prezzi”, il decreto legge all’esame della commissione Finanze del Senato, non è passato inosservato quello a firma Mise che prevede che chi ha i requisiti Isee e procede nell’anno in corso alla relativa dichiarazione, ha diritto automaticamente per tutto il periodo anche all’applicazione del bonus luce e gas. E questo in virtù del fatto che l’Isee ha efficacia per tutto l’anno in corso. Attualmente l’automatismo è previsto per i percettori del reddito di cittadinanza. Una condizione questa che il Mise vorrebbe ora rendere effettiva, con la modifica da apportare al decreto taglia prezzi per tutti i cittadini che hanno diritto con tanto di effetto retroattivo dall’inizio dell’anno.