Danilo Iervolino ha rassegnato le proprie dimissioni dagli incarichi di amministratore e presidente del Consiglio di amministrazione di Università Telematica Pegaso spa, Università Telematica Pegaso srl e Universitas Mercatorum. Tale decisione, spiega una nota, “è legata ai crescenti impegni lavorativi del dott. Iervolino, nonché alle nuove esperienze professionali dallo stesso intraprese, tra cui le acquisizioni della Us Salernitana 1919 e del gruppo Bfc Media Spa”.

Iervolino, fondatore dell’Università Telematica Pegaso e di Universitas Mercatorum, il 28 ottobre 2021 aveva ceduto il 100% delle proprie quote. Ora detenute in Wversity srl a Paganini Bidco spa. La società indirettamente detenuta dai fondi Cvc Capital Partners che già dal 2019 detenevano indirettamente una partecipazione del 50% in Pegaso e Mercatorum. Pur continuando a ricoprire gli incarichi nei Consigli di amministrazione di Università Telematica Pegaso spa, Università Telematica Pegaso srl e Universitas Mercatorum.

Le dichiarazioni

“Sono stati anni fantastici – dichiara Iervolino – in cui abbiamo rivoluzionato il mondo della formazione universitaria in Italia. Ringrazio tutti i professori, i manager e i collaboratori tutti che hanno contribuito a creare un innovativo modello didattico e tecnologico. Sono convinto di aver lasciato in ottime mani il mio gruppo, Cvc saprà continuare, nel solco della democratizzazione dei saperi, il grande progetto di sviluppo anche in ambito internazionale”.

Andrea Ferrante, senior managing director di Cvc Capital Partners, ringrazia Iervolino “per il determinante contributo alla nascita e allo sviluppo di uno dei più grandi gruppi universitari in Europa, nonché per l’attività svolta nel corso degli anni del suo mandato, augurandogli ogni successo nelle sue nuove sfide professionali. Raccogliamo con forte senso di responsabilità il testimone che ci lascia”.