Per le famiglie con figli i costi da sostenere sono sempre molto alti. La scuola e gli impegni extrascolastici, come quelli sportivi ed artistici, richiedono spesso spese non previste, che gravano sulle famiglie. Il periodo, inoltre, non è dei migliori: i rincari dei beni primari e il costo delle bollette stanno causando ulteriori pensieri, così come la crisi post pandemia da Sars-CoV-2. Nelle ultime settimane, però, è arrivata una bella notizia per tutte le famiglie con figli. La manovra sembra approvata: ecco cosa si deve fare per ottenere il bonus.

Il governo ha pensato a un modo per aiutare tutte le famiglie a sostenere i costi delle attività extra-scolastiche. Per i bambini e i ragazzi, infatti, è fondamentale alternare gli impegni dello studio con attività più rilassanti e coinvolgenti, che li stimolino in altri campi. Uno di quelli più scelti è quello della musica, attraverso lo studio di uno strumento o del canto. Ogni attività ricreativa, però, porta con sé costi inaspettati, che ogni famiglia deve sostenere.

Musica

Quindi approvato il Bonus Musica, che permette ai minori di usufruire di una detrazione di imposta del 19%, fino a un massimo di € 1.000, per una formazione nella musica. Questo riguarda tutte le famiglie con figli che vanno dai 5 ai 18 anni e si riferisce a costi di iscrizione di conservatori, bande, cori e scuole di musica. Sono compresi, inoltre, gli istituti di alta formazione artistica, coreutica e musicale.

Per ottenerlo è necessario avere un reddito inferiore a €36.000, così come indicato dalla Legge di Bilancio. Il Bonus verrà applicato come detrazione fiscale e si otterrà durante la dichiarazione dei redditi. Ovviamente, per ottenerlo è necessario che il pagamento del corso sia con transazione regolare, cioè assegno bancario, circolare, versamento postale o bancario, carta di credito, debito o prepagata.

Per ottenere il bonus, si deve compilare il modello sul sito dell’Agenzia delle Entrate, allegando un documento delle spese sostenute per lo studio. Questa manovra è molto importante per tutte le famiglie, poiché permette di pensare a un corso extra-scolastico più specifico e magari più apprezzato. La formazione artistica e musicale consente ai bambini di sviluppare nuove capacità, oltre a favorire il senso di partecipazione in un gruppo e la capacità di relazionarsi con ambienti e ruoli nuovi.