Bonus casalinghe 2022. Si tratta di un aiuto dell’Inps (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) destinato a donne e uomini con più di 67 anni che sono stati impegnati prevalentemente nella cura della famiglia e nelle faccende di casa.

Cos’è

Non prevede solo corsi formativi gratuiti, ma anche un assegno sociale fino a oltre 400 euro per donne e uomini sotto una certa soglia di reddito, che si occupano delle attività domestiche. Per accedere al bonus, oltre ai limiti di età, c’è un tetto massimo di reddito di 6.085,30 euro annui, per chi vive da solo, e di 12.170,60 euro se coniugato. Inoltre il richiedente deve possedere la cittadinanza italiana o di un Paese europeo (anche extracomunitaria, se in possesso di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo) e deve risultare residente stabilmente in Italia da almeno 10 anni.

Come richiederlo

Le modalità per richiedere il bonus sono sostanzialmente tre:

-tramite il sito web dell’Inps, se il beneficiario è in possesso del PIN dispositivo per l’accesso ai servizi telematici, dello SPID almeno di 2° livello, della carta d’identità elettronica Cie o della CNS (carta nazionale dei servizi). Per inoltrare la richiesta all’interno del portale si deve accedere all’area Servizi per il cittadino;

-attraverso call center dell’Inps chiamando il numero 803.164, oppure il numero 06.164.164 per le utenze mobili;

-tramite patronato o intermediari dell’Inps.

Importo

L’importo del bonus casalinghe o casalinghi, o assegno sociale, per l’anno 2022 è uguale a 468,11 € per 13 mensilità.

Il limite di reddito è:

  • di 6.085,43 € annui, se il richiedente non è coniugato;
  • di 12.170,86 € annui, se il richiedente è coniugato.

Fonte tag24.it