Con qualche giorno di anticipo rispetto a quanto previsto dal calendario dei pagamenti stabilito da INPS, ecco arrivare la rata di aprile dell’Assegno Unico. I beneficiari stanno iniziando a ricevere conferma del versamento attraverso una notifica mostrata sullo smartphone dall’applicazione IO, proprio come avvenuto il mese scorso. Chi ha correttamente inoltrato la domanda e non ha ancora ricevuto il messaggio, non deve far altro che pazientare alcuni giorni: i bonifici da erogare sono milioni e l’Istituto è all’opera.

INPS ha comunicato nelle scorse settimane di aver completato il pagamento delle rate di marzo in data 4 aprile (4.177.338 nuclei familiari per un totale di 6.774.199 figli). Ricordiamo che l’Assegno Unico, per esteso Assegno Unico e Universale, è un contributo riconosciuto alle famiglie con figli a carico che va a sostituire altri sostegni economici presenti in passato. Più precisamente:

  • il premio alla nascita o all’adozione (Bonus Mamma Domani);
  • l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori;
  • gli assegni familiari ai nuclei familiari con figli e orfani;
  • l’ assegno di natalità (cd. Bonus Bebè);
  • la detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni.

Non viene invece cancellato il Bonus Asilo Nido, pensato per sostenere il pagamento delle rette.

Fonte Puntoinformatico.it