Investigatori al lavoro, in provincia di Napoli, per stabilire la dinamica e il movente della morte di due giovani, di 21 e 22 ann. Si sarebbero ammazzati a colpi di pistola nel cuore della notte ad Acerra, popoloso comune della provincia a nord est di Napoli. Un duplice delitto che, secondo i carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e la Direzione Distrettuale Antimafia, sarebbe maturato nell’ambito della criminalita’ organizzata. L’allarme e’ scattato intorno all’una e trenta, quando nella Clinica dei Fiori, di Acerra, e’ giunto Vincenzo Tortora, 21 anni. Era gravemente ferito da diversi colpi d’arma da fuoco, sembrerebbe esplosi da una pistola. Uno dei quali ha raggiunto il giovane alla testa.

Appena 15 minuti dopo un’ambulanza del 118 ha consegnato ai sanitari della stessa clinica un 22enne, Pasquale Di Balsamo, anche lui gravemente ferito. Il ragazzo era raggiunto da tre colpi, uno dei quali al costato, che gli risultera’ fatale. Tortora, invece, a causa delle gravita’ delle ferite riportate, è trasferito d’urgenza nell’ospedale Cardarelli di Napoli. Ma anche per lui l’esito e’ nefasto. Dai controlli sembrerebbe che entrambi fossero legati a gruppi criminali della zona. Quello degli Avventurato e quello dei Tortora.

Il luogo

Uno dei due – ma forse anche l’altro – sarebbe stato colpito in via Leonardo Da Vinci, sempre ad Acerra. In quella zona sarebbe presente un sistema di video sorveglianza le cui immagini potrebbero aiutare gli investigatori. Il duplice omicidio si innesta in una zona del Napoletano particolarmente “calda” dove il contesto criminale e’ ritenuto piuttosto fluido. Come anche altri gruppi criminali di quell’area del Napoletano, gli Avventurato e i Tortora, per questioni di “business”, come, ad esempio, lo spaccio delle sostanze stupefacenti, sono capaci di mettere da parte rivalita’ e ruggini per avviare effimere alleanze che pero’ cessano appena dopo avere condotto in porto l’affare. Al momento si ritiene che i due si siano fronteggiati a colpi di pistola, quasi come in un film western, verosimilmente insieme con altri complici, per un regolamento di conti estemporaneo oppure nell’ambito di uno scontro piu’ strutturato ma sempre inquadrato in vicende di criminalita’ organizzata. Forse per la gestione di una piazza di spaccio contesa. Non si escludono comunque altre ipotesi, come quella dell’agguato.