Sulla variante Omicron, ormai l’unica esistente in Italia, emergono intanto nuovi dettagli. Quando colpisce i bambini, lo fa sempre più spesso provocando il croup, il restringimento acuto della laringe. Si manifesta con difficoltà respiratorie e una tosse dal suono molto particolare, per questo detta anche “tosse da foca” o “tosse abbaiante”. Uno studio dei medici del Boston Children’s Hospital, pubblicato su Pediatrics e condotto tra marzo 2020 e gennaio 2022, ha mostrato che, nel grande ospedale americano, l’80% degli accessi in pronto soccorsi di bimbi positivi con croup si è verificato proprio durante l’ondata Omicron.

Il report ha preso in esame 75 bambini arrivati in Pronto Soccorso con infezione da Sars-Cov-2 e croup nei due anni presi in esame (l’80% dei quali durante la quarta ondata). Nove di loro (pari al 12% del totale) ha avuto bisogno di ricovero e per 4 (pari al 5% del totale e al 44% dei bambini ricoverati) è stata necessaria la terapia intensiva. Fortunatamente, nessuno dei bambini è morto.