A Somma Vesuviana una mamma italiana con la sua bambina ha letto il messaggio di pace in italiano. Mentre un’altra mamma proveniente dal Bangladesh con la sua bambina, ha letto il messaggio di pace nella sua lingua. Una mamma dalla Tunisia ha fatto la stessa cosa e poi una mamma proveniente dall’Ucraina molto applaudita con la sua bambina. Ed ancora un’altra dal Congo ed alla fine un’altra mamma ed una bambina hanno letto insieme il messaggio universale della pace in lingua inglese. Ben 4 bambini insieme hanno rivolto un messaggio diretto a Putin e a Zelenski. Un messaggio tutto da ascoltare.

Creata una piazza multi-etnica alle porte di Napoli. Ben 600 bambini tutti insieme con 5 cortei diversi ed ogni corteo aveva un colore. Al centro della piazza, i bambini con ben 50 tessere grandi colorate di rosso, hanno creato un grande cuore. La musica in filodiffusione faceva ascoltare il Battito della Pace. Una bambina ha rappresentato l’Italia avvolta in un grande Tricolore e tanti bambini hanno cosparso di petali le strade e la piazza stessa. Il Filo del Mondo era con ben 1000 bandierine.

Ecco così che i bambini hanno dato vita a: “MarciAmo per Rivoluzionare il Cuore!”. La Marcia dei Bambini per la Pace, tutti insieme: ucraini, italiani, dal Bangladesh, dal Congo. C’erano i 9 bambini accolti nei plessi del Primo Circolo Didattico perché la scuola non crea differenze, la scuola integra.