È arrivata la Carta Giovani Nazionale, la card digitale rivolta infatti ai giovani tra i 18 e i 35 anni, voluta dalla ministra per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale, Fabiana Dadone. La stessa ministra che ha anche annunciato il nuovo progetto su Giovani2030, un portale realizzato dal ministero per raccogliere e offrire ai giovani consigli opportunità e agevolazioni negli ambiti del volontariato, della formazione e dell’educazione, della cultura e del lavoro con uno sguardo sia alle iniziative nazionali che a quelle europee e internazionali. La Carta Giovani offrirà un accesso agevolato a beni, servizi, opportunità e vantaggi in diversi ambiti della vita quotidiana dei giovani italiani ed europei. Vediamo nel dettaglio come funziona.

COME SI ATTIVA

Si tratta di uno strumento attivo dal 24 febbraio, e attraverso l’attivazione sull’app IO, consentirà ai giovani di accedere a sconti e riduzioni per un gran numero di acquisti. E si inserisce nel quadro del programma europeo “Youth Card Eyca”. I passaggi da seguire sono questi: – effettuare il login sull’app IO attraverso la propria identità digitale SPID, CIE o CNS; – entrare nella sezione “Portafoglio”; – cliccare su “Aggiungi” e selezionare “Sconti, bonus e altre iniziative”; – selezionare “Carta Giovani Nazionale”; – scegliere le opportunità e le offerte all’interno di una lista che riporta la categoria merceologica e l’entità degli sconti; – seguire le istruzioni per poterne usufruire.

COS’È

La Carta Giovani Nazionale può essere può essere dunque richiesta da tutti i giovani di età compresa tra 18 e 35 anni. La card, disponibile esclusivamente in formato digitale, si pone l’obiettivo di favorire l’accesso alla cultura da parte dei giovani e di assicurare una migliore qualità della vita, grazie ad una lunga serie di agevolazioni ed offerte dedicate.

I partner

Ad oggi, sono circa 70 i partner italiani che hanno già aderito alla Carta Giovani Nazionale offrono agevolazioni, sconti e riduzioni per: -biglietti di viaggio; -biglietti per musei, mostre, eventi culturali, aree archeologiche e parchi naturali; -biglietti per teatri, cinema e spettacoli dal vivo; -circuiti e strutture per attività sportive, ricreative e formative; -servizi di car sharing e mobilità; -servizi di telefonia e accesso a internet; -abbonamenti a piattaforme di intrattenimento; -libri, pubblicazioni, audiolibri, e-book; -soggiorno in strutture ricettive; -accesso a strutture per la salute e il benessere psicofisico.