L’INPS, con la circolare n. 39 del 2022, ha fornito le istruzioni per la presentazione della domanda per l’accesso al bonus figli disabili. La misura prevede un contributo, pari ad un massimo di 500 euro, a favore dei genitori disoccupati o monoreddito. Con figli a carico con disabilità riconosciuta in misura non inferiore al 60%. L’istanza per la richiesta del contributo ha valenza annuale. Deve essere quindi presentata, esclusivamente in via telematica all’INPS, dal 1° febbraio al 31 marzo per il 2022 e il 2023. Quali requisiti sono richiesti per la fruizione del contributo?

Accedendo al sito dell’INPS tramite i consueti canali telematici (SPID, CiE 3.0 o patronato) gli interessati potranno inoltrare istanza per ricevere l’assegno figli disabili relativo al 2022. Oltre alle quote arretrate 2021.

Da 150 a 500 euro

L’articolo 1 comma 365 della Legge 30 dicembre 2020 numero 178 ha previsto un contributo mensile non superiore a 500 euro netti per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023. A beneficio dei genitori disoccupati o monoreddito, appartenenti a nuclei familiari monoparentali. Sempre con figli a carico colpiti da disabilità non inferiore al 60%. A copertura del sussidio si autorizza una spesa di 5 milioni di euro per ogni annualità del triennio 2021 – 2023.

Il successivo comma 366 rimanda ad un Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali la definizione dei criteri per l’individuazione dei destinatari e le modalità di presentazione delle domande di contributo e di erogazione dello stesso.