Ha appiccato un rogo con numerosi ‘Gratta e vinci’ e biglietti della lotteria, gia’ utilizzati, all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio. Per questo motivo un 53enne di Torre del Greco è finito denunciato per combustione illecita di rifiuti. L’episodio e’ accaduto in un’area a monte di Contrada Castelluccio a Ercolano. Alcuni residenti hanno notato una colonna di fumo nero e, preoccupati, hanno dato l’allarme ai carabinieri. Sono giunti i Carabinieri Forestali della Stazione Parco di San Sebastiano al Vesuvio che hanno sorpreso l’uomo intento a bruciare rifiuti: plastica ma soprattutto una quantita’ enorme di ‘gratta e vinci’ e biglietti della lotteria gia’ giocati.

Ieri i carabinieri forestali della stazione Parco di Ottaviano hanno denunciato per abusivismo edilizio un 55enne incensurato di San Giuseppe Vesuviano. Durante una pattuglia a piedi in area montana, i militari hanno scoperto che in località Recupe, alle pendici del Vesuvio, erano avviate opere di sbancamento e livellamento del terreno. Tuttavia, nessuna autorizzazione era richiesta e ottenuta. In un noccioleto era stata spianata anche una strada. Per garantire il passaggio lungo una linea di circa 65 metri erano finiti estirpati molti alberi. La strada è sotto sequestro, così come i terrazzamenti creati.