“A Ottaviano sono appena comparsi dei manifesti nel primo anniversario della morte del super boss Raffaele Cutolo, che lo definiscono un'”anima benedetta”. In tantissimi si sono indignati. Non queste persone che con Ismaele La Vardera incontriamo nella cittadina del Napoletano. Per questo appendiamo i nostri manifesti “Cutolo non è un’anima benedetta”, spiegando chi era davvero il fondatore della Nuova camorra organizzata. Finiscono subito strappati. E la tensione è alta”. Questo il comunicato de Le Iene per presentare il servizio andato in onda ieri da Ottaviano. CLICCA QUI PER GUARDARE IL SERVIZIO. 

“Contro ogni mistificazione della realtà, per non dimenticare chi era DAVVERO Cutolo!”. Lo ha scritto l’inviato Ismaele La Vardera subito dopo la messa in onda del servizio su Italia 1.