Gli agenti del Commissariato di Torre del Greco hanno arrestato un 28enne gravemente indiziato di estorsione continuata e atti persecutori ai danni del titolare e dei dipendenti di un noto bar della città corallina. I poliziotti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. L’ha emessa dal gip di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina. Le indagini sono scattate a seguito delle denunce presentate dalle vittime. Secondo quanto ricostruito, il 28enne, presentandosi quotidianamente anche più volte al giorno nel bar, con minacce e violenze fisiche ha costretto sia il titolare che i dipendenti del bar a consegnargli piccole somme di denaro. Nonché a somministrargli bevande e consumazioni senza pagarle. Minacciando che, in caso contrario, avrebbe infastidito e allontanato gli avventori presenti nel bar.

In un’occasione l’autore delle estorsioni ha danneggiato, rendendole inservibili, una vetrina e una fioriera poste all’esterno del bar. Tali condotte hanno causato al titolare e ai dipendenti del bar una perdurante ansia e paura e un fondato timore per la propria incolumità. Costringendole a modificare le proprie abitudini di vita, al punto tale che una delle dipendenti aveva rassegnato le proprie dimissioni. Proprio per sottrarsi alle molestie e alle vessazioni del 28enne.