Home Covid Ugo Fuoco, il no vax napoletano contro Sassoli: è ricoverato ma nega...

Ugo Fuoco, il no vax napoletano contro Sassoli: è ricoverato ma nega il Covid

Ugo Fuoco, il no vax che ha creato il gruppo Telegram ‘Ugo Fuoco – Stop dittatura’ (con oltre 36mila iscritti), è ricoverato con i sintomi del Covid. Anche se finora non lo ha mai ammesso. Ecco chi è il 40enne napoletano, che ora tra l’altro è nei guai per aver festeggiato la morte del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. Ha 40 anni ed è di Napoli Ugo Fuoco, uno dei leader dei no vax in Italia. Appartenente al gruppo Libero Comitato di protesta ‘Napoli non si piega’. Su Telegram ha creato il canale ‘Ugo Fuoco – Stop dittatura’, che oggi conta oltre 36mila iscritti. Ed è proprio attraverso quel canale che diffondeva i tipici contenuti negazionisti. Il 22 ottobre scorso, ad esempio, l’uomo parlava di «finta pandemia», mentre il primo gennaio scorso dichiarava che «il Covid non esiste».

In mezzo, tanti contenuti come gli interventi alla Camera di Mariano Amici, il medico di Ardea (radiato dall’albo) che vanta di aver salvato tutti i suoi pazienti con le cure domiciliari precoci. Amici, in quell’occasione, era ospita della deputata Sara Cunial, eletta con il Movimento 5 Stelle e poi divenuta, insieme ad un altro ex esponente pentastellato, il consigliere regionale del Lazio Davide Barillari, del movimento negazionista R2020. «L’impeccabile intervento del Dottor Mariano Amici alla Camera dei Deputati. Non ne sbaglia una i l virus non è isolato». Scriveva Ugo Fuoco nel canale. Se nella vita virtuale i contenuti di Ugo Fuoco apparivano spesso violenti e propagandistici, in quella reale il 40enne napoletano finì denunciato per la mancata osservanza delle norme anti-Covid.

Posting....
Exit mobile version