fbpx
Home Articoli in Evidenza Uccisa con 31 coltellate: confessa l’ex fidanzato di Torre Annunziata

Uccisa con 31 coltellate: confessa l’ex fidanzato di Torre Annunziata

Ha confessato di aver ucciso l’ex fidanzata e ha chiesto perdono alla famiglia della ragazza. Salvatore Carfora, 39 anni, di Torre Annunziata (Napoli), ha ammesso di aver accoltellato Sonia Di Maggio, 29 anni, originaria di Rimini. I fatti la sera del primo febbraio 2020 a Specchia Gallone, frazione di Minervino di Lecce (Lecce). La confessione è avvenuta questa mattina nell’udienza del processo in cui è imputato. L’accusa è di omicidio aggravato dalla premeditazione e stalking, davanti alla Corte d’Assise di Lecce, presieduta da Pietro Baffa, nell’aula bunker del carcere salentino.Carfora, difeso dall’avvocato Cristiano Solinas, ha detto di essere partito per raggiungere la 29enne perché voleva riprendere la relazione e di averla accoltellata dopo che lei gli avrebbe detto che la storia era chiusa e che era troppo tardi.

Nella stessa udienza ascoltati, in qualità di testimoni, il compagno della donna, il medico legale. E la madre della 29enne e quella del compagno e l’autista del bus che quella sera vide l’imputato correre in direzione della coppia. L’imputato, stando a quanto contestato, ha ucciso l’ex fidanzata dopo averla vista in strada, assieme al nuovo compagno, e dopo averle inviato sul telefonino diversi messaggi di morte. Prossima udienza il 15 febbraio per la requisitoria del pubblico ministero Alberto Santacatterina.