Colpi di pistola esplosi la notte scorsa contro la saracinesca di un negozio di abbigliamento di Scafati. L’intimidazione si è consumata in via Martiri d’Ungheria, il negozio è inaugurato solo pochi mesi fa. I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno avviato le indagini e hanno acquisito le registrazioni delle telecamere per individuare i responsabili. «Un fatto gravissimo, che non può di certo lasciarci indifferenti – ha commentato il sindaco Cristoforo Salvati – L’ennesima riprova della presenza in città di una criminalità da combattere con ogni mezzo. Non vorremmo mai sentire certe notizie che ci lasciano sgomenti, imponendoci, allo stesso tempo, di reagire. Di restare uniti e fare la nostra parte per dire no alla illegalità, no alla logica della sopraffazione e della violenza. Non è il momento delle divisioni, ma dell’unità, della condivisione, per la sicurezza di tutti».

«Ai titolari del negozio la mia piena solidarietà. Chiederò per l’ennesima volta un potenziamento dei controlli sul territorio, soprattutto in orario notturno. Abbiamo più di una ragione per richiedere con forza l’elevazione della Tenenza dei Carabinieri a compagnia, per poter disporre di più Forze sul territorio, indispensabili per fronteggiare la criminalità e l’illegalità diffusa. Un ringraziamento doveroso a quanti ogni giorno lavorano per garantirci protezione. Ad iniziare dai Carabinieri della Tenenza di via Oberdan, con il comandante Gennaro Vitolo. Stanno lavorando in queste ore per cercare di far chiarezza su quanto é accaduto».