Csa, acronimo di Centro studi agevola, realtà innovativa che si occupa di servizi legati alla consulenza finanziaria promuove un fondo lanciato dalla Regione Campania e rivolto a piccole e micro-imprese e professionisti. Tale fondo, denominato: «Misura di Sostegno alle Mpi attraverso “Fondo Regionale per la crescita Campana – FRC” ex DGR n. 311/2021 e DGR n.525/2021» è emanato in coerenza con l’Azione 3.1.1. «Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili. Accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale» dell’Asse III. «Competitività dei sistemi produttivi» del POR Campania FESR 2014-2020 e nel rispetto della normativa comunitaria relativa alla programmazione dei Fondi Strutturali 2014-2020.

L’Avviso, che mira ad agevolare interventi che vanno dalla digitalizzazione alla sostenibilità sociale ed ambientale. Passando per i nuovi modelli organizzativi, prevede una procedura di valutazione a graduatoria e la concessione delle agevolazioni in regime de minimis. I possibili beneficiari del fondo sono piccole e micro-imprese e professionisti intenzionati a far crescere la propria attività e renderla competitiva sul mercato.

«La presente misura agevolativa è sicuramente un aiuto concreto, posto in essere dalla Regione Campania, soprattutto – spiega Clemente Arvonio – per quelle imprese colpite dalla crisi economico-sociale. Che viviamo ancora oggi, dovuta al Covid-19. Sono, inoltre, al quanto entusiasta anche per la finalità della misura. Incentiva in particolar modo, investimenti volti allo sviluppo tecnologico e alla digitalizzazione che rispettino i canoni Industry 4.0. Investimenti in quest’ottica – conclude poi il dott. Arvonio – fondamentali per migliorare la propria competitività sul mercato».