Violati i sistemi informatici, a causa di un attacco hacker nella giornata di ieri. La conseguenza sono limitazioni ai servizi forniti all’utenza dall’Asl Napoli 3 Sud. A spiegarlo e’ la direzione strategica dell’azienda sanitaria con sede centrale a Torre del Greco (Napoli). Attraverso una nota diramata dal proprio ufficio stampa, informa ”l’utenza che si sta lavorando senza sosta per il superamento dei disservizi causati. Per ripristinare al piu’ presto e pienamente ogni attivita’ offerta al cittadino”. Di come ”l’evento dannoso e’ gia’ portato a conoscenza delle autorita’ competenti”. Al fine di garantire tutta l’operativita’ possibile, la Napoli 3 Sud provvedera’ nei giorni a venire a pubblicare ulteriori comunicazioni, riportanti modalita’ alternative di fruizione dei servizi resi.

Intanto in relazione all’attuale situazione pandemica caratterizzata da elevati picchi di contagio, la direzione strategica dell’Asl Napoli 3 ha disposto, a partire da domani 11 gennaio 2022, “la sospensione delle attività di ricovero programmato. Sia mediche, sia chirurgiche, presso tutte le strutture ospedaliere aziendali”. L’obiettivo è consentire “una rapida ottimizzazione dell’organizzazione ospedaliera per fronteggiare l’emergenza. In modo così da impegnare il personale sanitario, in via prioritaria, per la gestione dei pazienti Covid”. Lo stop non riguarda le patologie oncologiche, ematologiche, ostetriche, dialitiche e quelle la cui sospensione potrebbe determinare pericolo di vita per il paziente.