Si e’ svolta oggi al cimitero di Torre del Greco la procedura di inumazione del bambino di due anni e mezzo. Francesco è morto annegato domenica sera nella zona della Scala e per il cui decesso e’ in carcere la mamma di 40 anni. La donna, Adalgisa Gamba, e’ accusata di omicidio. A comunicarlo e’ il sindaco della citta’ vesuviana, Giovanni Palomba. In una nota diramata dal proprio portavoce fa sapere che ”a seguito di interlocuzione privata con il primo cittadino, la famiglia esprime il proprio sentito ringraziamento al sindaco, all’amministrazione comunale della citta’, alle forze dell’ordine e ai cittadini tutti per la vicinanza e la solidarieta’ dimostrate in questa terribile vicenda. Chiede, altresi’, afforanta nel proprio cordoglio, il massimo riservo e il pieno rispetto del silenzio”.

Dunque ultimo saluto per pochi intimi a Francesco, mentre adesso si resta in attesa sulla situazione della mamma. Per lei l’accusa è di omicidio. Pare che la donna non accettasse una presunta disabilità del piccolo peraltro non ancora accertata.