Sparatoria a Taranto. Due agenti di polizia sono stati feriti con alcuni colpi di pistola da un uomo che stavano inseguendo mentre si trovavano a bordo della loro auto. Uno dei poliziotti è stato ferito in modo più lieve alla mano, l’altro è stato colpito al costato, ma non sarebbe in pericolo di vita. L’uomo che ha sparato ha tentato la fuga a piedi, ma è stato bloccato e arrestato dopo un centinaio di metri. Il conflitto a fuoco è avvenuto in viale Magna Grecia, all’altezza di un bar.

La sparatoria è avvenuta in pieno giorno, davanti a numerosi passanti. Colpi di pistola hanno infranto il parabrezza e il finestrino lato guida dell’auto di servizio dei poliziotti rimasti feriti. Entrambi (uno di essi in codice rosso) sono stati trasportati da ambulanze del 118 all’ospedale Santissima Annunziata. La zona in cui è avvenuta la sparatoria è stata transennata e interdetta al traffico. Sull’asfalto sono stati recuperati diversi bossoli. L’accaduto è ancora in fase di ricostruzione da parte della Squadra mobile della Questura.

L’arrestato aveva tentato la rapina di una Porsche

È entrato in una concessionaria di automobili e ha tentato la rapina di una Porsche Cayenne ma, dopo non  esserci riuscito, è fuggito a piedi con le chiavi della vettura. Il titolare ha subito lanciato l’allarme, di qui l’intervento della Volante della Questura a bordo della quale c’erano due poliziotti che hanno tentato di fermarlo a circa 200 metri dalla rivendita ma per tutta risposta, l’uomo un 42enne, con precedenti penali, ha esploso alcuni colpi di pistola ferendo per fortuna in modo non grave entrambi gli agenti. Altri poliziotti intervenuti sul posto lo hanno bloccato subito dopo. È la ricostruzione del grave episodio accaduto questa mattina a Taranto, in viale Magna Grecia. Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura jonica stanno ancora approfondendo le indagini per chiarire tutti gli aspetti della vicenda.