Un uomo del quale non si conoscono le generalità si è dato fuoco stamattina davanti alla sede della caserma dei carabinieri di Rende, in provincia di Cosenza. Si è appreso più tardi essere un 33enne docente del posto. Secondo quanto si è potuto apprendere al momento, la persona avrebbe riportato gravi ustioni ed è immediatamente soccorso e trasportato in ospedale. Sull’accaduto indagano i carabinieri. Al momento non si conoscono i motivi del gesto. Dopo un primo ricovero, i medici hanno stabilizzato il paziente per poi portato al Cardarelli di Napoli. Adesso si trova nel reparto Grandi Ustionati.

Secondo quanto emerso dalle prime testimonianze raccolte sul posto, l’uomo è sceso da un’utilitaria con una tanica di benzina in mano e si è avviato verso l’ingresso della caserma dove si è dato fuoco. A prestare i primi soccorsi sono stati alcuni dipendenti di un negozio di gommista. L’uomo avrebbe compiuto il gesto senza dire nulla.