Droga dello stupro nascosta in una cassetta di derivazione dell’energia elettrica. La scoperta e’ della polizia a Napoli. Ieri pomeriggio, agenti del commissariato di Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio nel quartiere Nord del capoluogo campano, in via della Bussola hanno rinvenuto, 12 flaconi di un farmaco, il GHB. E’ utilizzato per il trattamento dell’alcolismo cronico e adoperato anche come stupefacente. I flaconi sono sotto sequestro. I flaconi erano nascosti nella cassetta.

A San Giovanni a Teduccio, invece, un uomo stava litigando con il fratello. Poi ha aggredito anche i poliziotti intervenuti per irportare ordine. Accade a Napoli, dove ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti nel rione Villa. Qui un ragazzo li ha fermati e ha raccontato loro che il padre era finito aggredito in casa da uno zio; una volta entrati nell’appartamento, gli agenti, con difficolta’ e dopo una colluttazione, hanno bloccato l’uomo che ha continuato a inveire e scagliarsi contro il fratello e contro di loro. Gaetano Campanile, 44enne di Acerra con precedenti di polizia, e’ stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.