Scuole elementari chiuse in presenza per un mese – e quindi con lezioni in Dad – per procedere con le vaccinazioni e consentirne la riapertura in sicurezza. E’ l’ipotesi che si sta valutando in Campania. “In questo momento – questo il ragionamento del governatore Vincenzo De Luca – il grosso del contagio del Covid riguarda le eta’ di 5-11 anni e 0-16 anni”. Ci sono allora le condizioni per riaprire senza problemi il prossimo 10 gennaio, come calendario regionale? “A me – aggiunge De Luca – sembrerebbe giusto usare un mese per ampliare la vaccinazione per i bimbi piccoli e riaprire le scuole in sicurezza. Oggi l’apertura e’ prevista il 10 gennaio, credo valga la pena di riflettere, sapendo che la tutela della salute e’ un tema prioritario dei bimbi”.

Ieri la Campania ha fatto registrare 14.587 i nuovi casi di Covid 19 nelle ultime 24 ore su 146.881 test molecolari e antigenici. I decessi sono 3 nelle ultime 48 ore; 4 persone sono decedute in precedenza ma la loro morte e’ stata registrata ieri. Dei 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 48; dei 3.160 posti letto di degenza disponibili, compresi quelli da privati, ne sono occupati 675.