Accadeva già da tempo ma i familiari non avevano mai avuto il coraggio di denunciare. Non questa volta. I Carabinieri della stazione di Cimitile hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 42enne di Camposano, già noto alle ffoo. Voleva soldi ma non era chiaro a cosa gli servissero. Ha così minacciato il padre anziano e per dimostrare fin dove potessero arrivare le sue cattive intenzioni ha incendiato la propria auto. (Il suo veicolo personale, non quello del padre, ndr). A pochi metri decine di bombole di gas liquido che solo grazie all’intervento dei militari sono state risparmiate dalle fiamme, evitando la strage.  Il 42enne è stato bloccato e, in manette, è stato tradotto al carcere di Poggioreale. E’ ora in attesa dell’udienza di convalida.

Intanto è una guardia giurata il presunto autore dell’incendio divampato l’altra notte a Forino. L’uomo, 35enne del posto, avrebbe agito durante il servizio di vigilanza, incastrato dalle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza presenti in quell’area. Il rogo ha completamente distrutto una Citroen C2 e danneggiato una Fiat Punto parcheggiata nelle vicinanze. Le indagini condotte dai Carabinieri della locale Stazione, congiuntamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Baiano, vedono altresì il soggetto responsabile di un altro incendio. Lo ha appiccato poco dopo al portoncino d’ingresso di un circolo privato ubicato in quello stesso comune.