Tre decessi negli ultimi giorni al Covid Hospital di Scafati ed altri 2mila 381 contagi nelle ultime 24 ore nel salernitano. Il Covid galoppa: tra le vittime del virus nel polo scafatese c’è un uomo di quasi 40 anni, non vaccinato, di Mercato San Severino. Era ricoverato in rianimazione da oltre due settimane con una grave polmonite. Anche gli altri due pazienti che hanno perso la vita nelle ultime ore, all’Ospedale Scarlato, non erano vaccinati. Così come la maggior parte dei ricoverati attualmente nel Reparto di Rianimazione. Si registrano intanto nuovi casi in vari comuni della provincia ed aumentano anche i ricoveri di bambini, a livello regionale.

La Regione, intanto, ha disposto la sospensione, da domani, dei ricoveri programmati sia medici che chirurgici. Si potranno effettuare solo quelli con carattere d’urgenza «non differibili», provenienti dal pronto soccorso o per trasferimento da altri ospedali. La sospensione non è valida per i ricoveri di pazienti oncologici, oncoematologici, di pertinenza ostetrica, trapiantologica. Nonché delle prestazioni salvavita e di quelle la cui mancata erogazione può pregiudicare nell’immediato la salute del paziente