Per il 10 gennaio proclamata dalla Faisa Confail una seconda azione di sciopero di 4 ore, dalle ore 18 alle ore 22. Vede coinvolti dirigenti della circolazione ferroviaria delle linee vesuviane di Eav. La protesta, sfociata nello sciopero, è tesa al riconoscimento della qualifica di “Quadro” e relativa indennità economica. In una nota Eav stigmatizza la decisione dell’organizzazione sindacale di proclamare quattro ore di sciopero. Specifica che, poco più di 2 anni fa, questo personale era inquadrato in un livello professionale più alto rispetto a quello contrattualmente previsto. Con conseguente adeguamento economico migliorativo. Eav, come già esposto in tutte le sedi istituzionali, ivi compreso in Prefettura, si è resa disponibile e lo è tuttora a ricercare soluzioni utili a dirimere la vertenza nell’ambito di un quadro economico sostenibile.

È evidente che questa disponibilità di Eav, manifestata fattivamente con l’apertura di un tavolo di trattativa in corso, non è accolta dalla Faisa Confail. Insomma, per Circumvesuviana si prevede l’ennesimo disservizio.