Un bimbo di due anni e mezzo e’ morto annegato nella tarda serata di ieri a Torre del Greco. E’ accaduto nella zona della Scala, a ridosso dell’area portuale della citta’ vesuviana. Indagini sono in corso da parte dei Carabinieri. Stando ad una prima ricostruzione, il bambino sarebbe stato notato in acqua dopo che alcuni presenti avevano bloccato una donna che minacciava di suicidarsi. Alcuni presenti a questo punto si sarebbero tuffati in acqua per recuperare il piccolo: e’ stato riportato a riva ma i soccorsi sono stati inutili. Indagini in corso dei Carabinieri per accertare la dinamica.

E’ la madre del bambino di due anni e mezzo recuperato privo di vita nelle acque del mare prospiciente localita’ La Scala a Torre del Greco (Napoli) la donna che ieri sera sarebbe stata bloccata mentre manifestava propositi suicidi. A quanto si apprende, la donna sarebbe ora presso la caserma dei carabinieri della locale compagnia (che indagano sulla tragedia) per essere ascoltata dagli inquirenti. Da cio’ che si apprende, mamma e figlio sarebbe entrambi di Torre del Greco.