Questa notte verso le 3 a Terzigno i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Torre Annunziata – allertati dal 112 – sono intervenuti in via Nazionale 129 per l’esplosione di un ordigno. Un’auto di un 26enne incensurato era stata incendiata. Sul posto i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme. Sembrerebbe che l’incendio sia stato causato dall’esplosione di una bomba carta. Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata. Al momento non è chiaro se il raid sia compiuto contro il giovane. O se sia solo un caso che a finire al centro dello scoppio sia stata la sua automobile.

Ieri intanto da Terzigno è arrivata la notizia del Capodanno clandestino al Comune. Dopo video drink e musica dal vivo, balli e abbracci fino all’alba e l’accordo di non pubblicare foto sui social. Ma invece qualcuno lo ha fatto. Poi la mattina, quando i ragazzini hanno deciso di rientrare a casa sono stati intercettati da una pattuglia di poliziotti della municipale. Stavano uscendo dalla sede del comune di San Giuseppe Vesuviano in provincia di Napoli. Era stati tutta la notte di Capodanno nell’aula consiliare trasformata in una pista da ballo. Sono state denunciate due ragazzine di 15 e 16 anni mentre si cercano gli altri del gruppo, tutti minorenni. Si e’ accertato che i ragazzi sono entrati dalle uscite di sicurezza e dalle finestre al primo piano.