Non solo asili nido, scuole dell’infanzia, elementari e medie. In alcuni comuni della Campania il 10 gennaio non rientreranno in classe neanche gli studenti delle scuole superiori. E’ il caso di Ottaviano e Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, dove i rispettivi sindaci hanno firmato un’ordinanza che rinvia la ripresa dell’attività didattica in presenza per le scuole superiori rispettivamente al 13 e al 15 gennaio. A loro, dopo Palma Campania in mattinata, si è aggiunta anche Poggiomarino. Il provvedimento va ad aggiungersi a quanto previsto dall’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il governatore ha sospesa l’attività in presenza per asili, elementari e medie.

L’ordinanza del sindaco di Ottaviano Luca Capasso prevede la sospensione della didattica in presenza per le scuole superiori al 13 gennaio. L’esecuzione di screening con tamponi antigenici salivari per gli studenti delle scuole superiori dal 10 al 12 gennaio e l’esecuzione di screening con tamponi antigenici salivari nei giorni precedenti all’apertura delle restanti scuole.

“Ho appena firmato un’ordinanza con la quale, facendo seguito a quella emanata dal Presidente De Luca che lo ha previsto per materne elementari e medie. Ho disposto la sospensione delle lezioni in presenza nelle scuole superiori del territorio comunale fino al 15 gennaio compreso”. Lo ha fatto sapere il sindaco di Poggiomarino, Maurizio Falanga.