Costi record per le vongole del cenone di Capodanno a Napoli e provincia. Tra i 45 ed i 50 euro al chilo la quotazione nelle pescherie affollate fino all’ultimo. Molti hanno ripiegato sui piu’ economici lupini, a 10 euro al chilo. Per il resto si oscilla tra i 20 euro dei polipi ed i 25-30 del ‘capitone’. Tra i piu’ venduti anche spigole, orate, calamari. Il rincaro dei prezzi rispetto allo scorso anno e’ stato giustificato da diversi esercenti con l’aumento delle materie prime, come l’energia.

Intanto sequestro nel resto d’Italia. L’attività di controllo ha anche permesso di deferire (con 1 notizia di reato) alla competente autorità giudiziaria un esercente dell’ascolano per frode in commercio. Nello specifico, si segnalano i controlli relativi al prelievo ed alla commercializzazione delle vongole nel pesarese e a San Benedetto del Tronto; le succitate attività hanno comportato ingenti sequestri di vongole, rispettivamente per 270 kg nel pesarese e 155 kg nel sanbenedettese, con sanzioni per un totale di 5.500 euro.