“Ora abbiamo tutti gli elementi, flui strumenti e i vaccini. Quindi sarebbe il caso di insistere chiedendo a tutti coloro che devono fare la terza dose, di farla. e a tutti quelli che non ha fatto ancora la prima di farla per se’ stesso e per gli altri”. Lo ha detto Francesco Boccia, deputato e responsabile Enti locali Pd, ad Agora’, su Rai 3.”Non ci vuole il ministro speranza per capire che fra il 25 e il 2 gli italiani saranno al chiuso, in casa. Se ci saranno 50 persone una sull’altra diventa una mini bomba da contagio. Il governo dovra’ definire alcune cose. Se si passa in arancione riparte il coprifuoco, se si passa in rosso sara’ il lockdown, e’ gia’ tutto codificato. Siccome non dobbiamo arrivare li’ e’ il caso che le istituzioni continuino a spingere per il vaccino”, sottolinea Boccia.

Green pass valido solo sei mesi. Questa la misura cardine che il governo introdurrà, se i dati dei prossimi giorni saranno ancora preoccupanti, ed è probabile che lo saranno, nella cabina di regia del 23 dicembre che sarà quella in cui verrà messa a punto la strategia anti Covid per i giorni tra Natale e capodanno. Le limitazioni e abolizioni delle feste di piazza dell’ultimo dell’anno saranno decise dalle singole città, con i governatori  regionali che per lo più già chiedono forti strette. A livello di governo circola anche l’idea, ma la cabina di regia servirà anche a decidere su questo, di un possibile ripristino del coprifuoco notturno nei giorni successivi a Natale.