Una porzione di tetto e’ caduta in un’ala del Convitto Giordano Bruno di Maddaloni (Caserta), probabilmente a causa del maltempo. Le travi cadute giu’ non hanno ferito nessuno ma l’area del crollo e’ isolata. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i tecnici della Provincia di Caserta. Il consigliere provinciale Angelo Campolattano spiega che “dopo aver messo in sicurezza studenti, docenti e personale amministrativo, e’ partito l’iter per reperire i fondi idonei per il rifacimento dell’intera copertura”.

Le pessime condizioni del mare ed il cattivo tempo continuano a tenere semi isolata Capri. A mantenere i collegamenti con la terraferma anche oggi sono i traghetti e le navi veloci della Caremar. Ma hanno effettuato solamente quattro partenze dall’isola. La prima nave a mollare gli ormeggi dal porto di Capri e’ stata la nave lenta Fauno delle 6.40, a seguire la motonave veloce isola di Capri alle 10.20, la nave lenta delle 11.00 mentre l’ultima corsa dall’isola azzurra e’ stata effettuata nuovamente alle 15.35 con la nave veloce.

I tempi di percorrenza tra Napoli e Capri, a causa delle forti onde, sono stati piu’ lunghi del solito toccando circa le due ore di viaggio. Il meteo prevede un’ intensificazione del maltempo fino a dopo mezzanotte; dalle prime ore di domani ci dovrebbe essere un graduale miglioramento sia delle condizioni meteomarine che sulla terraferma con una giornata di tempo variabile.