Gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale hanno effettuato un controllo presso un esercizio commerciale di articoli pirotecnici in viale Vesuvio a Volla. Qui hanno rinvenuto 10 “batterie” di fuochi d’artificio per un peso di circa 40 chili. Di questi 4,5 chili di massa attiva, appartenenti alla categoria “F2”. Dunque per cui occorre essere in possesso di licenza del Prefetto di cui il titolare era sprovvisto. L’uomo e la moglie, gestore dell’attività, napoletani di 49 e 44 anni entrambi con precedenti di polizia, sono finiti denunciati per commercio abusivo di materie esplodenti. Inoltre, i poliziotti hanno controllato un’altra attività commerciale di articoli pirotecnici in via Argine (Barra). Qui hanno sequestrato 28 “batterie” di fuochi per un peso complessivo di 90 kg, di cui 10 kg di massa attiva. Anche questi appartenenti alla categoria “F2” che necessitano della licenza prefettizia per la vendita ed hanno denunciato il gestore, un 31enne napoletano con precedenti di polizia,  per commercio abusivo di materie esplodenti.

Entra quindi nel vivo la “battaglia” contro i fuochi illegali che verso Capodanno si acuisce. Tanti i controlli in questi giorni, con la certezza che i sequestri aumenteranno in vista dell’ultimo giorno dell’anno.