Si trova agli arresti domiciliari la 30enne di Sala Consilina. All’alba di ieri è rimasta coinvolta in un tragico incidente stradale avvenuto lungo la Strada Provinciale 11, tra Pantano di Teggiano e Silla di Sassano. Nello schianto violentissimo ha perso la vita una 30enne svizzera che era in auto con lei. Alla giovane alla guida della vettura, soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all’ospedale “Luigi Curto” di Polla con ferite non gravi, rilevati un tasso alcolemico superiore a quello consentito. Oltre a sostanze stupefacenti nel sangue. È così arrestata con l’accusa di omicidio stradale dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina. Sono loro che indagano sulla dinamica del drammatico incidente avvenuto nel Vallo di Diano, intorno alle 4 di lunedì mattina. L’amica che viaggiava con lei a bordo dell’auto, una monovolume di colore grigio, totalmente distrutta nell’impatto, è morta invece sul colpo. Inutile ogni tentativo da parte dei sanitari intervenuti sul posto, di salvarle la vita. Troppo gravi le ferite riportate nello schianto.

La donna, di origini svizzere, era spesso in vacanza nel Vallo di Diano. I militari stanno cercando di ricostruire quei drammatici attimi che hanno preceduto l’incidente mortale. Pare che per cause ancora non chiare, l’auto sia sbandata mentre percorreva la strada provinciale del Porticato. Ribaltandosi più volte e andando a finire con violenza contro un cancello che costeggia la strada. Intanto l’auto coinvolta nel sinistro è sequestrata dai militari.