Tragedia di Natale a Giugliano:  Il 24 dicembre scorso un 38enne è morto schiacciato da un ascensore del palazzo in cui abitava. Le circostanze dell’accaduto sono ancora in corso di accertamento. Ciro Liotto, è morto dopo essere rimasto schiacciato dall’ascensore del palazzo in cui abitava, in via Aviere Mario Pirozzi. L’incidente si sarebbe verificato la mattina della Vigilia di Natale. Ciro sarebbe rimasto bloccato nella cabina dell’ascensore dello stabile in cui risiedeva alle ore 8:45 del mattino. Avrebbe provato ad aprire le porte per mettersi in salvo ma il motore dell’impianto di elevazione sarebbe ripartito schiacciando il corpo del ragazzo, rimasto bloccato a metà tra il vano ascensore e il pavimento dell’edificio.

A informare del suo decesso sui social è stato il fratello, che ha dedicato a Ciro un commovente post di addio. “Che regalo che ci hai fatto. Come faccio a scordarmi di te. Ti porterò dentro di me per sempre. Non ci dovevi lasciare così…ti amerò per sempre, fratello mio”. La Polizia ha disposto il sequestro dell’ascensore all’interno dell’edificio in via Mario Pirozzi. La Procura della Repubblica, informata della vicenda, ha aperto un fascicolo di inchiesta per accertare eventuali responsabilità uman che potrebbero essere alla base dell’incidente.