Home Cultura Talenti Vesuviani, il premio va a un 12enne e alla sua poesia...

Talenti Vesuviani, il premio va a un 12enne e alla sua poesia sul Covid

Figura anche un 12enne autore di una poesia sul Covid, originario di Afragola, popoloso comune del Napoletano, tra i vincitori della XIV-XV edizione del concorso nazionale di poesia e narrativa “Talenti Vesuviani”. Domenica prossima 12 dicembre vivra’ il suo momento clou con la premiazione. Cerimonia in programma nella Biblioteca di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (inizio alle 10). Vincenzo Ferrara, che ha scritto la poesia intitolata “Un brutto virus” si e’ aggiudicato il premio dedicato al tema della legalita’. Il premio consiste in un concorso letterario a tema libero e prevede 7 sezioni tra poesia e narrativa edita, due delle quali dedicate al tema della legalita’.

“Ho sempre creduto in questo evento attraverso il quale realizzo un mio sogno. Quello di coinvolgere scrittori, istituzioni, forze dell’ordine e magistratura. In un sereno confronto che abbia come obiettivo unico la difesa della democrazia, della liberta’ e dei diritti umani”. Lo ha detto il poeta e scrittore Vincenzo Russo, ideatore dell’iniziativa (che si avvale della collaborazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri – sezione di San Giorgio a Cremano “Carlo Alberto Dalla Chiesa) quest’anno dedicato Alberto Bonomo (agente della polizia municipale di San Giorgio a Cremano, prematuramente scomparso a causa del Covid). Così come ad Emanuele Reali (vicebrigadiere dell’Arma dei carabinieri rimasto ucciso a Caserta il 6 novembre 2018 mentre inseguiva un ladro. Al quale era dedicata la scorsa edizione interrotta a causa della pandemia).

Ai 40 premiati sara’ donato un manufatto artigianale creato ad hoc per il premio. Inoltre i primi classificati di ogni sezione riceveranno un contratto di edizione a titolo gratuito dalla casa editrice IVVI Edizioni. Le opere vincitrici saranno infine pubblicate in un’antologia dal titolo “Io sono contro le mafie”.

Posting....
Exit mobile version