«L’uso delle mascherine anche all’aperto è obbligatorio in Campania da sempre, sin dall’inizio della pandemia, e non ha mai subito revoche. È quantomai necessaria in questa fase l’osservanza dell’ordinanza. Soprattutto la messa in atto concreta di controlli rigorosi da parte di forze dell’ordine e polizie municipali nei confronti di chi non indossa i dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Si ricorda che vige l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e in tutte le zone in cui si determina un’affluenza di persone tale da non garantire il distanziamento interpersonale – quali vie dello shopping, luoghi di aggregazione, mercati, mercatini natalizi, fiere, esposizioni e qualsiasi altro evento organizzato per le festività natalizie all’aperto, e comunque ovunque si configurino assembramenti o affollamenti». Così, in una nota, l’unità di crisi della Regione Campania.

La Campania è l’unica Regione d’Italia che ha avuto sempre l’obbligo di mascherina anche all’aperto. Pure durante l’estate quando in molte Regioni vigeva solo quello nei luoghi chiusi. Tuttavia i controlli finora erano quasi inesistenti, ma adesso arriva la stretta.