Due le persone finite in manette a Brusciano, nel complesso popolare “ex legge 219”. Si tratta di Luigi Broegg e Carmine Iscaro, di 22 e 24 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I carabinieri della sezione operativa di Castello di Cisterna li hanno sorpresi in via Paolo Borsellino. Nelle loro tasche i militari hanno rinvenuto 77 dosi di hashish (120 grammi circa), 55 d marijuana e 470 euro in contante ritenuto provento illecito. Entrambi sono rinchiusi nel carcere di Poggioreale dove attendono l’udienza di convalida.

Era invece ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, estorsione, detenzione illecita di armi comuni da sparo e ricettazione in un’abitazione di Gaeta, in provincia di Latina. Evaso dal regime nel novembre scorso, il successivo 14 dicembre è dichiarato latitante dalla seconda sezione penale del Tribunale aversano che ha emesso un provvedimento di cattura.  Dopo settimane di intense indagini, il 44enne di Afragola è stato sorpreso nel comune di Morlupo, in auto con alcuni familiari. Carabinieri e Polizia gli hanno sbarrato la strada, ma l’uomo ha comunque tentato la fuga a piedi. Bloccato prima che potesse dileguarsi, ora è nel carcere di Poggioreale.