La scena e’ anomala per il giorno di San Silvestro. Le file, quest’anno, infatti, si sono formate a Napoli non solo davanti a pescherie e negozi alimentari ma anche, come accade da alcuni giorni, davanti alle farmacie ed ai drive in di Napoli e provincia. Anche due ore di attesa necessaria per sottoporsi al tampone. Del resto il numero dei test nelle ultime ore e’ schizzato in avanti. Ieri sono stati quasi 116 mila in Campania ma si prevede un ulteriore aumento nei prossimi giorni. C’e’ chi e’ venuto a contatto con un positivo, chi vuole sedersi in tranquillita’ a tavola con gli anziani della famiglia, chi deve partire per una vacanza per i prossimi giorni. Folla anche nei centri vaccinali, tra chi fa la terza dose e chi ha deciso di iniziare il percorso di vaccinazione.

Anche il Campania Express, il servizio gestito dalla Circumvesuviana e che collega Napoli e Sorrento assicurando la sosta solo presso alcune localita’ turistiche, deve fare i conti con le assenze di personale legate all’emergenza pandemica. E cosi’ l’Ente Autonomo Volturno e’ costretto ”causa improvvisa indisponibilita’ (malattia e quarantena) di personale” a cancellare le corse del Campania Express. Stop alle ore 11:35 da Napoli per Sorrento, delle ore 15:35 da Napoli per Sorrento, delle ore 13:12 da Sorrento per Napoli e delle ore 17:12 da Sorrento per Napoli. Cancellati oggi anche i treni delle ore 14:11 da Napoli per Poggiomarino, delle ore 17:23 da Napoli per Poggiomarino e delle ore 15:40 da Poggiomarino per Napoli.